Autunno: cinque proposte per un weekend all’insegna di natura e foliage

Sono una persona estremamente disordinata. Ho provato a risolvere la cosa, perché vivendo in cinque in un appartamento il caos è oggettivamente un problema. Ho seguito la moda e mi sono comprata il libro della Kondo. Riconosco che ci sono spunti interessanti, ma al punto in cui l’autrice spiega come piegare le calze che – poverine!-  hanno diritto di essere sistemate in un certo modo perché hanno un’anima, ammetto di aver chiuso il libro e aver deciso che non fa per me.

Eppure se ben ci penso, non è del tutto vero. Se le calze appallottolate e pigiate nel cassetto non hanno diritto di lamentarsi, i libri sì. I testi in lingua originale non possono stare accanto a quelli in italiano. E “Cime tempestose” non può assolutamente appoggiarsi a Harry Potter. La libreria segue una logica ferrea, esattamente come il mio quaderno magico delle idee viaggio o weekend. Una pagina per ogni nazione, una sezione per Italia, Europa o Mondo, una divisione per giorni di vacanza disponibili, per stagioni e per fasce d’età. Ogni cosa può offrirmi lo spunto per un viaggio (anche un barattolo di sale, vero Dany?) e scrivo tutto quanto, ordinatamente e meticolosamente.

E’ un hobby, come collezionare francobolli. Io accumulo serialmente sogni da realizzare, possibilmente senza moderazione.

E non voglio mostrarmi impreparata quando, nella vita reale e in quella virtuale, qualcuno mi chiede: “mi consigli un posto dove andare per il ponte dei santi?”

Questa è esattamente la funzione del post: offrire cinque spunti autunnali, cinque idee per weekend. Alcuni sono viaggi fatti proprio in questa stagione e quindi particolarmente adatti. Altri li abbiamo visitati in altri periodi dell’anno, ma si prestano comunque all’occasione.

PRIMA IDEA:  VAL D’ORCIA E CRETE SENESI

2015-10-31-162

Ci sarei voluta tornare anche quest’anno. Complici giornate splendide con cielo blu e sole, lo scorso novembre abbiamo trascorso un weekend bellissimo, rigenerante. Fatto di sorgenti termali naturali e olive che, nell’attesa di essere raccolte, appesantivano i rami creando archi naturali.

dsc_0136

Quattro giorni immersi nelle crete senesi perdendoci curva dopo curva tra Pienza, Bagno Vignoni e Bagni San Filippo. Siamo tornati a Monteriggioni, che è sempre una garanzia in qualunque stagione. Ma dopo esserci stati in occasione del torneo cavalleresco (una rappresentazione molto bella e organizzata benissimo che affascina i bambini. Ma, come per ogni evento che si rispetti, la folla c’è, inutile negarlo), ricapitarci con le vie semi-vuote e con il centro storico tutto per noi è stato davvero meraviglioso.

dsc_0067dsc_0081

E poi l’abbazia di San Galgano, quella della spada nella roccia, un luogo che rincorrevo da tempo e che ha davvero un fascino unico. Una mini-vacanza all’insegna della natura, tra zuppe toscane, olive da raccogliere e cinghiali sotto casa.

2015-10-31-154

SECONDA IDEA: LIGURIA.

Photo by Cabiria Magni
Photo by Cabiria Magni

Io amo molto la Liguria, soprattutto il Levante e le Cinque Terre. L’autunno di quest’anno sembra promettere bene, con giornate soleggiate e temperature che, durante il giorno, sono ancora miti. Se trascorrere i weekend al mare ad aprile-maggio sembra naturale, a ottobre si pensa che non sia il caso. Invece l’acqua spesso è molto più calda che a inizio primavera.

mare-monterosso

Magari voi non farete il bagno, ma i bambini sicuramente sì. Grandi assenti: la ressa e quella calura estiva che spesso non regala cieli azzurri da cartolina e acque cristalline. Il contrasto tra le case colorate e il blu del mare si fa ancora più acceso in questa stagione, caratterizzata da una luce naturale molto calda e intensa.

riomaggiore
Photo by Raffaele Angelillo

Siamo stati di recente a Sestri Levante che mi è piaciuta moltissimo.

sestri-levante

Anche se per me il top rimane Monterosso. Al profumo di sciacchetrà e ricordi preziosi. Un lungomare illuminato. Il rumore delle onde, affondare i piedi nella sabbia fresca. Un piatto di spaghetti allo scoglio indossando un paio di infradito, gli occhiali da sole e una felpa.

monterosso-2009-115

Non mi viene in mente nulla di più divino. E se capitate da quelle parti, i ravioli di pesce di Ciak valgono davvero un viaggio.

TERZA IDEA: MAIENFELD (SVIZZERA)

dsc_0172

La Svizzera viene spesso snobbata perché vicina e indubbiamente costosa ma racchiude paesaggi davvero unici. A Maienfeld ci siamo stati in estate e per l’Immacolata ad ammirare il mercatino di Natale di Coira e a conoscere una tradizione di cui presto vi parlerò.

dsc_0227

Questa è la terra della famosa pastorella. La casa di Heidi, quella vera, chiude il 15 novembre quindi avete tutto il tempo per andare a visitarla.

dsc_0281

E visto che autunno fa idealmente rima con primi freddi e camino scoppiettante, dopo una passeggiata nei boschi ci si può scaldare nelle caldissime acque termali di Bad Ragaz, a pochissimi minuti da Maienfeld.

QUARTA IDEA: BAVIERA 

baviera-ottobre-2014-243

Anche questo mini-viaggio ha caratterizzato il nostro autunno di un paio di anni fa. Il castello di Neuschwanstein incastonato in una cornice autunnale multicolore è assolutamente da vedere.

baviera-autunno-2

E la Baviera non è ancora presa da assalto per i suggestivi mercatini di Natale (a proposito, il mio preferito finora è quello di Rothenburg ob der Tauber ma la classifica è in continuo divenire). Se poi abbinate la visita dei castelli a Legoland Deutschland, farete la gioia di ogni bambino.

baviera-ottobre-2014-389baviera-ottobre-2014-353

Vicinissimo a Ulm, che da sola merita una visita, il parco quest’anno rimarrà aperto fino al 6 novembre perciò conviene approfittarne prima della chiusura stagionale.

QUINTA IDEA: SLOVENIA

slovenia-2-075

Qui ci siamo stati in primavera lo scorso anno, a breve potrete leggere il nostro itinerario. Ma quando sono arrivata al lago di Bled ho pensato che fosse la meta perfetta per l’autunno.

slovenia-2-020

Anche Lubiana, con le sue bellissime passeggiate lungo il fiume  Ljubljanica,  ha un fascino particolare, a tratti malinconico, che trovo perfetto per una giornata autunnale. La Slovenia è una meta facile ed economica che in pochi giorni regala grandi soddisfazioni. Il castello di Predjama, le grotte di Postumia, il lago di Bled e ovviamente il centro storico di Lubiana con i suoi draghi. Un mix perfetto per un fine settimana all’insegna di natura e cultura.

slovenia-2-167slovenia-2-163slovenia-2-084slovenia-2-073

Questi sono solo cinque dei tantissimi spunti che mi vengono in mente e che hanno caratterizzato i nostri viaggi in famiglia.

Quale sarà la nostra meta?

Siamo ancora in fase decisionale, ma abbiamo tanta voglia di natura e quiete. Al momento nel mio quaderno magico – tra le proposte autunnali non ancora testate e scritte a caratteri cubitali – compare il parco nazionale delle Foreste Casentinesi, tra Toscana ed Emilia Romagna. Si dice che qui il fall foliage sia uno dei più spettacolari in Italia, paragonabile a quello del New England.  La curiosità è tanta così come la voglia di scoprire una zona poco turistica e poco conosciuta.

Perciò non resta che rimanere in attesa che le foglie comincino a cambiare colore e che l’autunno ci regali la meraviglia delle sue tinte spettacolari. 

 

p.s. conoscete l’etimologia della parola autunno? Deriva dal latino augere = aumentare, arricchire. Non è quindi, come spesso si crede, la stagione della decadenza ma è esattamente il contrario. E’ il periodo in cui la natura dona frutti preziosi: olive, uva, castagne, noci, melograni, cachi. E chi più ne ha più ne metta.

 

3 pensieri su “Autunno: cinque proposte per un weekend all’insegna di natura e foliage”

  1. grazie cara ho preso spunto dai tuoi vari articoli e a breve scriverò il giretto che faremo! Naturalmente ti cito nel post come ispiratrice!!! Ciaooo

Rispondi