Italia Lombardia

La magia del Natale in grotta alle grotte di Rescia, in Lombardia

30 dicembre 2017

Il periodo più magico dell’anno trasforma le città, i monumenti, le vie e le piazze. Alberi di Natale e luminarie rendono gradevole anche lo scenario più squallido e triste.

Ma se presepi e luci adornano luoghi speciali già belli di per sé, il risultato è a dir poco strepitoso.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Nella nostra costante ricerca di esperienze natalizie particolari e suggestive (e soprattutto lontane dalla folla), ci siamo imbattuti nel Natale in grotta alle grotte di Rescia, in provincia di Como.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

La strada per arrivarci non è esattamente una passeggiata, il percorso è abbastanza tortuoso e mette a dura prova chi soffre di cinetosi. Ma, come spesso capita, la soddisfazione è direttamente proporzionale alla fatica.

Le grotte di Rescia sono un insieme di sette grotte unite in un unico complesso fino a formare un percorso di 500 metri circa. Già meta turistica nel ‘700, le grotte incuriosiscono per la loro confermazione. Sono cavità di travertino o tufo, quel genere di terreno che ti aspetti a Orvieto ma non propriamente sulle sponde del Ceresio.

E, per concludere, una volta usciti dalle grotte si rimane stupiti dalla maestosità della natura che mostra tutta la sua potenza nell’orrido di Santa Giulia con la cascata alta 70 metri.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Una visita nella visita insomma, un classico 2×1 che non lascia delusi. Soprattutto a Natale.

Il Natale in Grotta alle grotte di Rescia: suggestioni luminose

Le grotte di Rescia, visitabili solitamente da Pasqua a metà ottobre, riaprono i battenti a dicembre per ospitare il Natale in grotta, un allestimento natalizio molto suggestivo che rappresenta un’alternativa valida alle città affollate e ai soliti mercatini di Natale.

La rappresentazione natalizia è giunta alla sua VII edizione e può entrare quindi a pieno titolo nelle eccellenze del Natale lombardo.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Si varca il cancello delle grotte di Rescia e si viene accolti da una gentilezza genuina.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Nel biglietto di ingresso è inclusa una cioccolata calda o un té e qualche biscotto. Per rifocillarsi e scaldarsi prima o dopo la visita.

Poi si salgono i gradini che conducono alla grotta.

Natale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di Rescia

E qui si viene catapultati in un mondo incantato, letteralmente. Molto intimo e particolare. All’interno della grotta non c’è mai ressa perché l’accesso è regolamentato. Questo garantisce un’atmosfera magica e la sensazione di avere il luogo quasi in esclusiva.

Natale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di Rescia

Prendetevi tutto il tempo per assaporare la magia e immaginare di essere lontani, chissà dove. Canticchiate le canzoni che sentite in sottofondo, gustatevi tutto il percorso pieno zeppo di luci, presepi, immagini o scenari che evocano il grande Nord (o estremo Sud) dai pinguini agli orsi polari.

Natale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di ResciaNatale in grotta alle grotte di Rescia

E infine uscite dalla grotta per ammirare la cascata in tutta la sua potenza. Un orrido meno prorompente di quello di Bellano ma che stupisce con la cascata davvero altissima.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Il Natale in grotta delle grotte di Rescia potrebbe essere tradotto così. Il perfetto connubio tra natura e lavoro dell’uomo.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Perché quando c’è armonia, il risultato è un capolavoro.

Il Natale in grotta alle grotte di Rescia: come arrivarci

Le grotte di Rescia si trovano nella Valle d’Intelvi sulla sponda del Lago Ceresio o di Lugano, dalla parte italiana in provincia di Como. Il paese esatto è Claino con Osteno, tra Osteno e Porlezza.

La strada più breve per raggiungere le grotte da Como è quella che attraversa tutta la valle ma è molto tortuosa. Premunitevi di sacchetti, se avete bambini che soffrono di mal d’auto.

In alternativa potete allungare il viaggio e percorrere la strada decisamente meno brutta fino a Menaggio e poi da lì proseguire verso Porlezza.  La terza alternativa, sicuramente più affascinante, è raggiungere Varenna e da lì prendere il traghetto fino a Menaggio.

Qualunque sia la strada che sceglierete, calcolate circa un’ora di viaggio da Como, minuto più minuto meno.

Una volta arrivati alle grotte, troverete parcheggio davanti al cancello nei pressi di una specie di cava. I posti sono limitati ma il tempo di visita non è mai lunghissimo, nel caso non trovaste subito posto vale la pena aspettare un pochino. In alternativa potete lasciare l’auto nel centro abitato più vicino e camminare fino alle grotte, costeggiando il lago.

Il Natale in grotta alle grotte di Rescia: consigli utili

Il Natale in grotta alle grotte di Rescia ha aperto i battenti lo scorso 8 dicembre e rimarrà aperto fino a domenica 4 febbraio. Fino al 7 gennaio l’apertura è quotidiana (30 dicembre dalle 20 alle 22, 31 dicembre dalle 13:30 alle 16, 1-2-3-4-6-7 gennaio dalle 14:30 alle 18, il 5 gennaio dalle 20 alle 22:30) poi l’accesso sarà consentito soltanto la domenica (14, 21, 28 gennaio e 4 febbraio) dalle 14:30 alle 18.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Qui trovate tutte le informazioni dettagliate.

Il biglietto di ingresso costa 5 euro per gli adulti e 3 euro per i bambini (dai 3 ai 10 anni, gratuito sotto i 3 anni).

In caso di forte maltempo, le grotte potrebbero essere chiuse, si consiglia di telefonare prima di mettersi in viaggio.

L’accesso per disabili è limitato. I passeggini non possono entrare, non c’è lo spazio fisico.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Con bambini piccolissimi è consigliato l’uso di marsupio o fascia.

Il percorso non dura tantissimo, calcolate una mezz’oretta ma volendo anche meno.

Seguite con precisione le indicazioni che vi verranno date per la visita affinché tutti possano fruire dell’esperienza in modo ottimale. Il percorso è a senso unico, a noi era stato detto di tenere sempre la sinistra per non scontrarsi con gli altri visitatori. Inutile dire che alcuni se ne sono fregati e, non so voi, ma personalmente divento una furia quando mi imbatto in gente che non rispetta le regole.

Sia che veniate da lontano per ammirare gli eventi natalizi lombardi sia che viviate nei paraggi, una buona idea potrebbe essere quella di andare nel primo pomeriggio alle grotte di Rescia e poi di spostarsi a Como in serata in modo da ammirare lo spettacolo delle luci.  Il classico due piccioni con una fava.

Per fare il pieno di meraviglia. E per lasciare che lo spirito natalizio continui ad ardere nei vostri cuori.

Natale in grotta alle grotte di Rescia

Che a tornare tutti parenti stretti del Grinch c’è sempre tempo.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply