Il torneo cavalleresco di Servigliano nelle Marche

Estate è sinonimo di rievocazioni storiche, eventi che a me piacciono moltissimo perché, in fondo, non sono mai cresciuta del tutto. E sono capace di rimanere a bocca aperta davanti a un racconto che rapisce. O a una manifestazione che lo interpreta.

L’Italia centrale in questo eccelle. Vuoi perché la location si presta alla perfezione. I borghi son già vestiti da Medioevo, non c’è bisogno che si rifacciano il trucco e cerchino di nascondere alla bell’e meglio gli obbrobri anni ’70. Vuoi perché,  in certi paesi, alla tradizione non si è mai voltata completamente la faccia in nome di una modernità che poi, stringi stringi, forse non ha dato i frutti sperati.

Se anche voi amate la storia, il Medioevo, le viuzze strette, le case in pietra, le strade lastricate a sampietrini, allora ci sono eventi che assolutamente non potete lasciarvi sfuggire. E accanto a quelli più conosciuti, come il palio di Siena o la Quintana di Ascoli Piceno, dove si paga comunque lo scotto di trovarsi travolti dalla folla, ci sono tantissimi tornei cavallereschi quasi sconosciuti che non hanno nulla da invidiare ai più blasonati.

Un esempio è il torneo cavalleresco di Servigliano, un comune del fermano, nelle Marche, da poco entrato a pieno titolo nell’elenco dei borghi più belli di Italia.

Il torneo cavalleresco di ServiglianoIl torneo cavalleresco di ServiglianoIl torneo cavalleresco di Servigliano

Il paese ha una forma caratteristica con la piazza quadrata racchiusa tra le mura che si presta davvero ad avvolgere in un abbraccio tutti gli spettatori per trasportarli, a mo’ di macchina del tempo, in un passato lontanissimo. Quel 1450, anno in cui l’abate di Farfa cedette alla comunità di Servigliano la Piana di San Gualtiero, atto testimoniato da una pergamena. Per celebrare l’occasione vennero organizzati dei giochi.

Questo momento storico viene rievocato ogni anno dal 1969 con il Torneo Cavalleresco di San Clementino (qui potete trovare tutte le informazioni pratiche)

La storia da queste parti è molto sentita e l’ente che gestisce e organizza l’evento cura ogni dettaglio nei minimi particolari.

Gli ingredienti ci sono tutti: i rioni che rivaleggiano orgogliosamente tra loro, più di 300 figuranti in costumi spettacolari – fedeli riproduzioni di quelli d’epoca – bambini che fin dalle elementari vengono coinvolti con grande serietà e partecipazione nel ruolo di tamburini o sbandieratori.

Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco

Il torneo cavalleresco di ServiglianoIl torneo cavalleresco di ServiglianoIl torneo cavalleresco di Servigliano

L’aria di festa è palpabile perché tutto il borgo è coinvolto. Se vi trovate in vacanza nei paraggi non perdetevi questa bellissima manifestazione che quest’anno avrà luogo dal 12 al 21 agosto.

Banchetti medievali, madonnari, spettacolo di sbandieratori, cortei e la degna conclusione: la giostra dell’anello.

Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco
Credits Torneo Cavalleresco

Se avete bambini piccoli e non ve la sentite di fare tardi la sera, godetevi l’atmosfera delle prove e del borgo anche di pomeriggio. Un modo alternativo per passare il tempo immergendosi nella cultura e nella tradizione di questo paese.

Il torneo cavalleresco di Servigliano

Noi sicuramente a Servigliano ci saremo, gusteremo una cena tra le mura, ammireremo uno spettacolo serale e faremo il tifo. Perché abbiamo un rione del cuore, quello di cui fanno parte i miei cugini che sfileranno sotto il sole cocente in abiti in velluto.

Perciò non mi resta che augurare buon torneo ai bravissimi organizzatori e a tutti i figuranti.

E che vinca il migliore!

Rispondi