Il treno del foliage: viaggio sulla ferrovia Vigezzina Centovalli

Lo chiamano il treno del foliage perché consente di vivere l’emozione di attraversare i boschi su rotaie. In autunno lo spettacolo è assicurato con le foglie che cambiano colore creando un quadro variopinto in cui sembra di poter entrare.

Treno del foliage Vigezzina CentovalliTreno del foliage Vigezzina CentovalliTreno del foliage Vigezzina Centovalli

E poi c’è l’ebbrezza di un viaggio vero. Perché, per gli esterofili incalliti di cui -ahimé –faccio facevo parte, se non attraversi un confine non lo puoi proprio definire un viaggio. A bordo dei treni della ferrovia Vigezzina-Centovalli quel confine si varca, si parte in Italia e si approda in Svizzera. A una lentezza che fa molto esplorazioni del passato. Quasi due ore per percorrere 52 chilometri, un lungo e lento tragitto per arrivare a Locarno che, da casa nostra, dista un’ora e mezza scarsa.

Continua la lettura di Il treno del foliage: viaggio sulla ferrovia Vigezzina Centovalli

Dermatite atopica in viaggio

Questo è un blog di viaggi in famiglia e così deve restare. Non sono impazzita, è la premessa necessaria per spiegarvi quello che sto per scrivere.

Viaggiare in famiglia significa anche prepararsi ad affrontare una serie di malanni e inconvenienti quando si è all’estero. Abbiamo cercato un dentista ad Amsterdam e un pediatra in Normandia. E ho girato non so quante farmacie a Stoccolma perché, mea culpa, avevo dimenticato le creme per la dermatite atopica. Non è stato un bel momento, tra lo sconforto nel vedere una figlia che continuava a grattarsi e il nervoso per aver scordato l’essenziale. Alla fine ho risolto acquistando qualcosa di simile anche in Svezia. Ma è stato un disagio non da poco che ci ha fatto perdere mezza giornata in quella splendida città.

Continua la lettura di Dermatite atopica in viaggio

Lago di Braies in autunno: un panorama magnifico

L’autunno non è la mia stagione preferita, io amo l’inverno. L’autunno non detiene il podio ma si aggiudica un dignitoso secondo posto con pochissimo scarto perché è la stagione che anticipa la meraviglia. Ha il sapore di un venerdì sera, del giorno prima della festa. Le aspettative sono alte, ci si lascia incantare dai colori prima che il bianco, si spera, ricopra tutto quanto.

L’autunno, con i suoi colori accesi e saturi, la luce calda e l’aria frizzantina – che ha preso finalmente il posto dell’afa soffocante -rappresenta una stagione perfetta per scoprire piccoli borghi o per immergersi nella natura.

Tempo fa proponevo alcune idee weekend proprio per questa stagione. Anche la montagna è una scelta vincente per chi vuole trovare pace e tranquillità. Questo è periodo di bassissima stagione, alcune strutture sono chiuse prima della riapertura invernale e della folla che si accalcherà per i mercatini di Natale.

Ed è così che ci ha accolto il lago di Braies in autunno con i bambini. In una giornata di fine ottobre, con pochissima gente e la sensazione di avere il lago a nostra completa disposizione.

Continua la lettura di Lago di Braies in autunno: un panorama magnifico

Blog di viaggi con bambini al seguito, itinerari on the road formato famiglia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: