Archivi categoria: Roma

Roma: San Nicola in carcere, la chiesa di Babbo Natale

Roma.

La più antica metropoli del mondo. Nel periodo d’oro, quando l’Impero Romano era all’apice della sua potenza, più o meno tra il secondo e il quarto secolo dopo Cristo, la capitale contava addirittura un milione di anime. Gente che proveniva da tutto il mondo allora conosciuto, un mix di razze e culture. E divinità.

Il fascino di Roma sta proprio qui. Secoli di storia e cultura, strati che si sovrappongono gli uni agli altri, chiese costruite sui templi, piazze che posano le fondamenta su antichi mercati. Una Roma in superficie che è già straordinaria così com’è e che poggia sopra una Roma sotterranea dal fascino misterioso.

Non solo catacombe, ma resti di un’antica città perfettamente organizzata. Se, per assurdo, la capitale fosse scoperchiata, ci imbatteremmo in una specie di enorme Foro Romano.

Il Barocco non può, ovviamente, essere demolito per far riemergere l’antico, ma, per fortuna, esistono gemme sotterranee da scoprire che rendono la visita di questa città ancora più affascinante. Ammesso che ce ne sia bisogno.

Continua la lettura di Roma: San Nicola in carcere, la chiesa di Babbo Natale

Il mio Natale romano

E’ bello vivere un luogo superturistico da insider. Se poi la località in questione è la città eterna beh lo è ancora di più.

Perché di città belle al mondo ce ne sono a bizzeffe ma è inutile Roma è Roma. Dopo tutto Caput Mundi non per niente, no?

Guardi la gente che si accalca in fila davanti al Colosseo e decidi che ci puoi tornare tranquillamente un’altra volta.

La ammiri sotto la pioggia sapendo che la rivedrai presto con il sole.

I figli hanno la febbre alta e ti tocca startene tappata in casa ma tanto ci saranno altre occasioni.

Arrivi davanti a fontana di Trevi e la monetina, bimbi permettendo, te la tieni in tasca.

Continua la lettura di Il mio Natale romano

Il Natale di Roma: le celebrazioni per la fondazione della capitale

Con la primavera, inizia il periodo delle rievocazioni storiche.

Potrei dirvi che i miei figli adorano questo genere di manifestazioni e che cerchiamo di non perdercene una per farli contenti. Non sarebbe proprio una bugia, più una mezza verità.

La realtà è che le rievocazioni storiche piacciono in primis a me, e pure tanto.

Perché amo la storia, dai tempi di Lady Oscar o giù di lì.

Ricordo ancora con emozione il giorno in cui i miei genitori mi dissero che mi avrebbero portato al bicentenario della Rivoluzione Francese a Parigi. Era il lontano 1989, all’epoca avevo 14 anni ed ero in piena ribellione adolescenziale, ma i miei, che, a ripensarci ora da mamma, proprio stupidi non erano, sapevano che con l’amica del cuore al seguito avrei smesso di dichiarare loro guerra e avrei sfoderato un sorriso.

Continua la lettura di Il Natale di Roma: le celebrazioni per la fondazione della capitale