Italia Veneto

Bibione: il mare che non ti aspetti

28 luglio 2018
Bibione laguna

Tempo di viaggi e vacanze, di guide da sfogliare, cartine da srotolare (sì la carta non la batte nessuno). Si viaggia per rigenerarsi, caricare le batterie, svagarsi, rilassarsi. E si viaggia per scoprire, per conoscere, per confrontarsi, per aprire la mente, per abbattere barriere, più o meno alte che siano.

Perché se torni da un viaggio esattamente uguale a prima vuol dire che sostanzialmente il tuo vagare è stato inutile.

Mi sono approcciata a Bibione con quel misto di diffidenza e curiosità, un binomio che non guasta mai. Perché solo dalla curiosità ci si apre alla scoperta. E solo dalla diffidenza si affronta il tutto con un pizzico di criticità e obiettività che, nell’epoca del “tutto meraviglioso, spettacolare, stupendo”, serve sempre.

Sono tornata a casa con la diffidenza sconfitta e sepolta e la curiosità soddisfatta. Bibione mi ha stupita, lo dico con grandissima sincerità.

Bibione laguna

Non conoscevo per niente la zona e mi sono ripromessa di tornarci. Per scoprirla a passo lento perché un weekend non basta. Bibione merita un approccio slow perché qui lo scopo è stare bene. Ben-essere in tutti i sensi.

Bibione: tra spiaggia e laguna

Noi abbiamo soggiornato a Bibione Pineda, in assoluto la zona che mi è piaciuta di più. Una lingua di terra tra mare aperto e laguna. Il fascino è indiscusso e per quanto mi riguarda sta proprio nell’aver mantenuto un aspetto che definirei quasi selvaggio nonostante l’enorme cura di ogni singolo dettaglio.

Bibione lagunaBibione lagunaBibione laguna

I momenti che ho amato di più sono stati il mattino presto e il tramonto.

All’alba la laguna è deserta, si incontra qualche pescatore ma si ha la sensazione di essere in un luogo solitario, chissà dove.

Bibione laguna

E al tramonto i colori tingono il mare e gli isolotti di sabbia sparsi qua e là creando uno spettacolo davvero suggestivo.

Bibione laguna tramonto

Siamo arrivati a Bibione distrutti, dopo aver beccato tutti gli incidenti possibili e immaginabili. La stanchezza e il nervoso per aver perso momenti preziosi di vacanza si sono dissolti in un attimo all’ascolto del pianista che suonava sulla piattaforma in mare, quasi sospeso nelle acque della laguna.

Bibione laguna tramontoBibione laguna tramonto pianista

Il tramonto, uno dei più belli e suggestivi mai visti, a far da sfondo. Ripensando a Bibione, la mente rievoca subito quella musica e quel tramonto che abbiamo ammirato da una postazione privilegiata, quella del ristorante Ai Casoni.

La laguna è stata l’altra grande protagonista del nostro fine settimana. Non si può arrivare fin qui senza esplorarla. Noi abbiamo avuto la fortuna di scoprirla a bordo di un vero vascello dei pirati, La Perla Nera, che ci ha portati all’avventura tra canneti e mare.

Bibione laguna perla neraBibione laguna perla neraBibione lagunaBibione lagunaBibione laguna

Con i casoni, i tipici capanni fatti di canne e legno che un tempo ospitavano i pescatori che si trasferivano qui per la stagione della pesca, a far capolino tra i canneti.

Bibione laguna casoniBibione laguna casoni

Per il resto solo mare, lingue di terra e vegetazione a perdita d’occhio.

Bibione lagunaBibione lagunaBibione laguna

La natura sembra aver mantenuto il controllo totale della situazione ed è in luoghi come questi, autentici quanto basta, che mi trovo in sintonia perfetta. Con il mondo, con il cosmo, con Dio. Ma soprattutto con me stessa.

Tutta la zona va esplorata a ritmo lento fino ad arrivare al faro. Noi ci siamo approdati in barca, come veri marinai.

Bibione laguna

Che i fari esercitino sulla sottoscritta un certo fascino ormai è cosa nota. Quello di Bibione non fa eccezione, soprattutto per la posizione in cui si trova.

Bibione lagunaBibione laguna

Segna un confine netto tra due regioni, alla foce del Tagliamento, uno dei fiumi più puliti d’Europa, che divide il Veneto dal Friuli Venezia Giulia.

Un’altra regione di là dalla sponda. Un’altra storia, un’altra scoperta.

Bibione Pineda: informazioni utili

Mentre eravamo in viaggio, in tanti mi avete chiesto informazioni sul campeggio dove alloggiavamo e su Bibione Pineda in generale. Qui di seguito spero di rispondere a tutti i vostri quesiti, ma se ho dimenticato qualcosa non esitate a chiedere.

Siamo stati invitati da Bibione Mare Spa in occasione dei 50 anni del Camping Capalonga, il campeggio dove abbiamo avuto il piacere di soggiornare in località Bibione Pineda. Bibione Mare Spa gestisce tre strutture, quattro spiagge, il porto Marina Portobaseleghe e la Sea Well Spa creando uno dei migliori complessi italiani – ma azzarderei anche europei – dedicati al turismo.

Bibione lagunaBibione laguna

I campeggi sono tre, Capalonga, Tridente e Lido. Ognuno ha una diversa vocazione ma l’intento è comune: far stare bene, anzi davvero bene, il turista.

I primi due sono camping a quattro stelle, il Lido è un tre stelle.

Noi avevamo una bellissima mobile home al Capalonga, con due camere da letto, due bagni e la cucina attrezzata. E una veranda gigantesca dove iniziare e concludere ogni giornata. Fondamentale la bicicletta, ogni mobile home ne ha due in dotazione, perché il campeggio è davvero enorme.

Bibione lagunaBibione laguna

Ci sono tantissimi tipi di alloggi, dalle piazzole alle soluzioni glamping che ci piacerebbe provare la prossima volta. Personalmente adoro il glamping, la soluzione ideale per chi vuole vivere la vita del campeggio facendo pace con il mal di schiena.

Bibione laguna glamping

La spiaggia del Camping Capalonga è molto curata e pulita, con un parco giochi annesso per la gioia dei più piccoli. E il mare è da bandiera blu, ormai da 27 anni. Una garanzia.

Le piscine sono due e sono una più bella dell’altra. Con sdraio, ombrelloni e comodissimi pouf dove sdraiarsi al sole. I miei figli amano molto gli scivoli e i parchi acquatici, avere una piscina così spettacolare proprio sotto casa direi che è stato un plus non da poco.

Bibione laguna piscinaBibione laguna piscinaBibione laguna piscinaBibione laguna piscina

Abbiamo avuto la possibilità di visitare tutte le strutture del gruppo, spiagge comprese. Ogni esigenza è presa a cuore. Ci sono zone pensate per le famiglie o per i single,  che con dieci euro possono noleggiare ombrellone e un solo lettino per tutta la giornata. Ci sono ombrelloni con cassaforte, l’ideale per fare il bagno sicuri. Qualsiasi bisogno vi venga in mente, nelle strutture Bibione Mare Spa viene soddisfatto.

Bibione laguna spiaggeBibione laguna spiaggeBibione laguna spiaggeBibione laguna spiagge

Personalmente ho amato molto il Capalonga per la sua posizione privilegiata a ridosso della laguna. L’aspetto selvaggio e solitario per me in vacanza è d’obbligo e qui ho vissuto attimi davvero preziosi.

Anche il Tridente l’ho trovato meraviglioso. Molto più raccolto del Capalonga, è l’ideale soprattutto con bambini piccoli. Tutto è a portata di mano, non si devono percorrere grandi distanze e la parola d’ordine è relax.  E ombra, tanta ombra garantita dai pini marittimi.

Bibione laguna TridenteBibione lagunaBibione lagunaBibione laguna

Tutti e tre i campeggi sorgono direttamente sul mare. Un vero vantaggio per chi desidera vivere una vita in infradito e scordarsi dell’auto.

La pista ciclabile è un’altra chicca di Bibione. Potete percorrere chilometri in pianura pedalando tra canneti e dune di sabbia. Un’esperienza che anche i più piccoli adoreranno.

Bibione lagunaBibione lagunaBibione laguna

Tutti i campeggi hanno un servizio animazione per i bambini che amano il genere. I miei non fanno testo, a loro l’animazione non serve e nemmeno la cercano.

Bibione laguna

Ma per molte famiglie è giustamente un requisito fondamentale in vacanza e qui gli animatori sono qualificati, attenti e professionali. Oltre che molto simpatici.

Il Camping Capalonga dispone anche di un centro Spa molto bello, con vista sulla laguna. Sauna, bagno turco, cascata di ghiaccio, idromassaggio, massaggi e trattamenti. Non manca nulla per il relax totale. Solo per adulti, i bambini non possono entrare.

Per concludere, in tanti mi avete chiesto delle zanzare. Io solitamente sono presa d’assalto, ho gambe e braccia piene di morsicature. Non so dirvi come sia la situazione a Bibione paese alla sera ma nei campeggi non c’è praticamente quasi traccia di zanzara. Ho chiesto lumi perché nell’immaginario collettivo di tutti,  laguna fa rima con zanzara. Tutti i campeggi sono regolarmente disinfestati ma in più sono state allestite delle specie di colonnine anti-zanzara. Ce ne sono tantissime e ovunque.

Bibione laguna

All’interno le colonnine contengono una sostanza naturale che attira le zanzare e le intrappola. L’effetto è a dir poco miracoloso. Se non hanno punto me potete stare tranquilli.

Non mi resta che augurarvi buon viaggio, se sceglierete Bibione per le prossime vacanze.

Bibione laguna

Noi di certo ci torneremo. Magari ci si incrocia da quelle parti.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply