Una valigia tutta per me…

E poi finalmente arriva quel giorno…

Sono sette anni che non mi sposto da sola, che non passo una notte senza i miei bimbi, a parte quelle in ospedale per partorire, ma direi che non fanno testo.

30 ore, anzi 29 col cambio dell’ora, da sola con le amiche, per un addio al nubilato speciale.

No, non posso dire dove, la futura sposa non lo sa.

Ma io non sto nella pelle. In fondo è una prima volta, e come tutte le prime volte l’emozione è alle stelle.

La prima volta che faccio una valigia tutta per me da quando sono mamma. Niente pannolini, salviettine, body, biberon…

La prima volta che penso un po’ egoisticamente a me stessa, e, soprattutto dopo questa settimana fatta di ansie e pronto soccorso, me lo merito.

La prima volta in cui potrò decidere in totale libertà a che ora mangiare, quando svegliarmi e che cosa fare.

Certo l’emozione va a braccetto con i mille sensi di colpa che solo le mamme possono capire.  Non lascio una situazione proprio tranquilla, ma spero di dimenticare tutto una volta varcata la frontiera.

Almeno per 29 ore.

Perchè in fondo questa è la prima volta che, dopo sette anni, potrò finalmente dormire….

 

Rispondi